DOC

Coste della Sesia

La D.O.C. è stata riconosciuta nel 1996 e viene prodotta sulle colline che si affacciano tra la Dora Baltea ed il fiume Sesia, tra paesaggi naturali di inestimabile valore.

Caratteristiche
Superfici specializzate: ha 9,7610

Zona di produzione: comuni di Gattinara, Lozzolo, Roasio e Serravalle Sesia in provincia di Vercelli; comuni di Brusnengo, Candelo, Cerreto Castello, Cossato, Lessona, Masserano, Mottalciata, Quaregna, Sostegno, Valdengo, Vigliano Biellesee e Villa del Bosco.

 

Vitigni - Tipologie

"Coste della Sesia" bianco: Erbaluce al 100%.

"Coste della Sesia" rosso e "Coste della Sesia" rosato, senza specificazione di vitigno come da disciplinare; minimo 50% di Nebbiolo e Barbera (o Vespolina o Croatina o Bonarda) ed altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione in Piemonte.

Tipologie corrispondente ai vitigni, min. 85%, "Coste della Sesia" Croatina; possono concorrere per la restante parte altri vitigni non aromantici, idonei alla coltivazione in Piemonte.

 

Colore: giallo paglierino il bianco; rosa più o meno intenso il rosato; rosso più o meno intensoLe altre tipologie; granato tendente all'aranciato nel Coste della Sesia Nebbiolo o Spanna, se invecchiato.

 

Profumo: caratteristico, fine ed intenso il bianco; delicato il rosato; fine, intenso, persistente e caratteristico nelle altre tipologie.

 

Gusto: secco armonico il bianco; asciutto ed armonico il rosato; asciutto, tipico, secco, di buon corpo, sapido, equilibrato, talvolta vivace, giustamente tannico nelle altre tipologie.

 

Invecchiamento: non previsto.

 

Temperatura di servizio: bianco 8° - 10°; rosato 11° - 13°; rosso 16° - 18°.

 

Abbinamenti: il rosso è indicato per grigliate miste e salumi, il bianco con formaggi a pasta morbida e rane.